Office de tourisme et des congrès

Marsiglia, domani

Marsiglia, i nuovi progetti

Marsiglia sta vivendo una serie di realizzazioni senza precedenti. I più grandi architetti contemporanei stanno lavorando alla ridefinizione del profilo di Marsiglia. 
Sulle tracce del suo passato, Marsiglia disegna il volto del suo avvenire.

Euromediterraneo

Nel 1996 è nata la più importante operazione di organizzazione e sviluppo economico statale dopo la costruzione del quartiere d'affari della Défense a Parigi, che prevede la ristrutturazione del settore urbano che va dalla Joliette fino al quartiere della Stazione Saint-Charles.

L'obiettivo consiste nel creare un vero e proprio polo europeo per la promozione e la valorizzazione degli scambi culturali, tramite lo sviluppo del litorale, la riabilitazione di un quartiere di affari e un vasto programma immobiliare di alloggi nuovi. I primi risultati sono già evidenti: rinnovamento dei Docks  e di place de la Joliette, costruzione di nuovi immobili per uffici e abitazioni dall'architettura audace, apertura degli archivi e biblioteca dipartimentale Gaston Defferre, Torre CMA CGM, ristrutturazione del Silo, costruzione del FRAC, nascita del Teatro Joliette-Minoterie…

I cinque poli principali sono:

  • Polo Belle de Mai: luogo di creatività e convivialità. La friche de la Belle de Mai ospita aree con spettacoli, mostre, lavori artistici, alloggi: Archivi Municipali e Cabinet des Monnaies et des Médailles, polo multimediale con il Bureau du Cinéma e scene per le riprese di film), CICRP (Centro Interregionale di Conservazione e Restauro del Patrimonio) e archivi dell'Institut National de l’Audiovisuel ;
  • Polo Saint-Charles-Porte d’Aix: concentrerà le attività istituzionali e universitarie, le attività commerciali;
  • Polo d’Arenc: polo di sviluppo economico, offre un'ampia gamma di immobili per uffici e abitazioni;
  • Polo della Joliette: concentra attività economiche, alloggi, scambi e hotel;

Il Silo quai d’Arenc

Situato nell'area del grande porto marittimo di Marsiglia (GPMM), quello che un tempo era un silos per il grano è testimonianza del patrimonio industriale della città. Eric Castaldi, architetto marsigliese, trasforma il silos in un'ampia sala per spettacoli da 2.000 posti, ponendovi accanto uno spazio di 520 m2 per l'organizzazione di conferenze, convegni e seminari.

I quais d’Arenc

  • La torre CMA-CGM è alta 147 metri. Progettata dall'architetto Zaha Hadid nel 2011, ospita la sede dell'armatore.
  • Vicino alla torre si trova un ampio progetto architettonico che nascerà nel 2015. Tra i progetti, la sorprendente torre di abitazioni "H99" progettata dall'architetto Jean-Baptiste Pietri. Invece Jean Nouvel realizzerà una torre di uffici con giardini pensili a 137 m di altezza.
  • Nuovo polo culturale di Marsiglia, Euromed Center, questo complesso ideato da Massimiliano Fuksas nascerà entro il 2015 e accoglierà una multisala cinematografica, un hotel 4*, un multiplex di uffici e molte aree verdi.
OTCM