Office de tourisme et des congrès

Lo Stadio Vélodrome

Lo Stadio Vélodrome ospitò all'inizio altre manifestazioni sportive, più precisamente dieci arrivi del Tour de France ciclistico e i campionati del mondo di ciclismo su pista (dai quali ha preso il nome), ma anche gare di atletica, ginnastica, box e rugby. In previsione del Campionato Europeo di calcio nel 1984, lo stadio venne modificato con la sparizione progressiva della pista del velodromo, che in seguito venne completamente distrutta per fare posto alle gradinate.


Nel luglio 1992, il comitato esecutivo della FIFA (Federazione Internazionale delle Associazioni Calcistiche) affidò alla Francia l'organizzazione della XVI Coppa del Mondo di Calcio. Una parte delle partite dovevano svolgersi a Marsiglia: si decise quindi di ingrandire lo stadio. Nel maggio del 1994 venne lanciato un concorso di architettura, al termine del quale venne scelto il progetto dell'architetto Jean-Pierre Buffi. Il 4 settembre 1997, lo Stadio Vélodrome accolse il "Mondo del Calcio" con il sorteggio della fase finale della Coppa del Mondo. Il 25 febbraio 1998, lo stadio venne completato con l'apertura della tribuna nord (Allées Ray Grassi).

In previsione del Campionato Europeo del 2016, lo stadio passerà nel 2014 da una capienza di 60.000 a 67.000 posti a sedere completamente coperti e protetti dal vento. Il Vélodrome è il secondo stadio francese dopo lo Stadio de France.

OTCM